sabato 4 maggio 2013

Come sopravvivere a 12 ore d'aereo con bambini

La cosa piu bella del viaggiare in aereo con bambini e' che quando una volta riesci a scaricarli ai nonni per farti un giro da qualche parte, volare ti sembra doppiamente figo e ti rilassi a non finire. Se non hai bambini invece tutto e' normale e magari ti lamenti perche' il sedile e' stretto. No! Quando viaggi con bambini ti limiti a sognare di poter usare quello strettissimo sedile magari anche solo per piu di 10 minuti (esagero, ne basterebbero 5). Certo, noi non abbiamo fatto le cose facili. Potevamo scegliere un posto piu vicino, magari senza cambi...ma ci piace strano e cosi abbiamo propinato a Pippy e Piggy un totale di 12 ore di volo con ben 4 ore di attesa per il cambio. Per non parlare della partenza: 1 di notte. Con l'aggiunta di 2 orette nel traffico per raggiungere l'aeroporto di Domodedovo.
Non siamo partiti nel migliore dei modi. Piggy, che oltre a mangiare ama dormire, era incazzata nera perche il taxi immerso nel traffico non andava alla velocita che la poteva assopire. Pippy invece ha cominciato la martellante tiritera del "siamo arrivati?....perche non siamo arrivati?".  Come da copione le due si sono addormentate a cinque minuti dall'arrivo in aeroporto. Al check in per fortuna non si sono riscontrate scene di isterismo nonostante il sonno interrotto alle 11 di sera. Piggy e' riuscita a trattenere la sua furia grazie alla curiosita per gli aerei mentre Piggy credo si fosse drogata di nascosto perche' ha mantenuto uno sguardo da ebete durante tutto il tempo d'attesa fino a crollare una volta decollati. Ecco, il lato positivo del partire all'1 di notte e' che si e' sicuri che prima o poi finiscono le batterie e cosi e' stato. Primo volo tutto sommato tranquillo quindi. Anche durante  l'attesa a Dubai e' filato tutto abbastanza liscio. La tragedia e' arrivata dopo, durante il secondo volo. Nonostante la preparazione psicologica e materiale: zainetto con sorprese per tenere a bada il culo pepato di Pippy e valigia di biscotti per sedare Piggy, le due hanno dato il meglio di se facendo diventare i nostri tre sedili un vero palcoscenico tragicomico. L' interesse verso le sorpese dello zainetto e' durato il tempo di respirare e rendermi conto che era distratta (3 minuti circa) mentre i
regalini delle hostess e la TV altri 4. 7 minuti in totale quindi, a malapena il tempo di un caffe'.  L'interesse verso il bagno e il corridoio invece sono stati, ahime', molto piu duraturi cosi come il simpatico gioco del "salgo e scendo dal mio sedile" di cui non si e' quasi mai stancata nemmeno nei momenti di forti turbolenze. Ciliegine sulla torta sono stati la gara di urli tra sorelle e il rovesciamento del vassoio del pranzo. Tutto questo senza contare il disordine e il sudiciume che si era creato intorno, sotto e sopra i nostri tre sedili. In tutto questo Piggy oltre ad aver partecipato per l'appunto alla gara di urli, credo abbiamo messo su un altro bel kilo perche' per far stare tranquilla  almeno lei penso che le abbiamo fatto mangiare 25 biscotti.
E pensare che Ale appena seduto aveva tirato fuori libro ed esercizi di russo da fare durante il volo. Bello pero' che ci siano genitori ottimisti.
Insomma..scusatemi se dal titolo credevate che davvero avessi dei consigli per tenere a bada i bambini durante i viaggi in aereo. In realta i consigli li cerco visto che fra 10 giorni ci tocca avventurarci di nuovo in volo. Adesso pero' sono altre le avventure che ci aspettano. A dire il vero le abbiamo gia' iniziate e devo ammettere che di fronte a questa bellezza ci si dimentica dello stress in aereo (o quasi). A presto!

4 commenti:

  1. Querida amiga, llegan los Best Blog Awards y éste es uno de mis elegidos, mis premiados! Espero que continues con esta simpática cadena de premios! Te invito a que veas los pasos a seguir en mi blog!
    Mil besos y enhorabuena por este magnífico trabajo!
    Aquí os dejo el enlace a la entrada en la que te "premio"!

    http://conchandalyalolocooo.blogspot.com.es/2013/05/best-blog-awards.html

    RispondiElimina
  2. Silvia Fantuzzi13 maggio 2013 02:42

    Mamma mia come ti capisco...io credo che solo all'idea di fare un viaggio qualsiasi che dura più di un'ora morirei... Anna dopo 5 minuti di macchina ti fa impazzire... e non ti dico com'è ridotta la nostra macchina all'interno c'è di tutto briciole di qualsiasi cibaria ovunque, pupazzi, giochi, colori e fogli ovunque.... è una vera tortura!!! :S
    comunque ti faccio i miei complimenti, siete proprio temerari io non ce l'avrei fatta senza sclerare :D
    fammi sapere com'è va il ritorno.

    RispondiElimina
  3. Ho iniziato a leggere proprio sperando nei consigli!!! Uno tra le righe però c'è': aspettare che siano più grandi gusto?!?!?!? ;-)))))

    RispondiElimina
  4. La riposta di tutte le mie amiche e' stata : i-pad.....io pero' non voglio cedere all'i-pad....e poi Pippy lo usa 20 minuti e poi basta....il vero segreto e' viaggiare di notte!

    RispondiElimina